Culture , letterature, turismo e territorio - Culture, literature, tourism and territory

Coordinatore: Prof. Massimo Onofri
Tel: +39 079 229716
Email: massimoonofri@libero.it 

Help with Search courses

Descrizione e obiettivi del corso

I punti di forza sono da un lato l'adozione d'una prospettiva interdisciplinare fondata sul confronto internazionale, dall'altro la ricerca di un'armonizzazione tra locale e globale. Quanto all'attività formativa, agli aspetti linguistici, letterari, delle arti e della visualità si collegherà lo studio del territorio e del paesaggio in un senso antropico e storico-geografico. L'obiettivo sarà sviluppare le competenze e le metodologie della ricerca in funzione del turismo e della scienza del paesaggio.
I dottorandi dovranno:
• sviluppare una strumentazione teorico-critica adatta al complesso scenario culturale e sociale generato dalla globalizzazione, risalendo alle sue radici culturali sociali e linguistiche 
• esaminare criticamente le dinamiche transnazionali dell'attuale società della conoscenza e nel contempo contrastare l'omologazione acritica della realtà contemporanea, attingendo alla ricchezza culturale del territorio e alla memoria del passato, anche in funzione d’una collaborazione con le aziende, gli enti del territorio e le comunità
• incrementare le proprie conoscenze linguistiche, antropologiche, sociologiche e letterarie in vista d'un ampliamento degli orizzonti di ricerca e della mobilità internazionale 
• affrontare i campi linguistico, letterario, artistico, geografico e socioculturale con un approcciocomparatista e interdisciplinare, inteso in senso internazionale e trans-mediale
• estendere la conoscenza del territorio nelle sue specificità locali


Sbocchi occupazionali e professionali previsti

I dottori di ricerca in lingue e culture dell’età moderna e contemporanea possono aspirare ad un inserimento lavorativo sia in Italia che all’estero:
• all'interno del sistema universitario nazionale e internazionale nelle aree disciplinari attinenti al dottorato
• a livello europeo all’interno di enti preposti alla gestione delle politiche di vicinato per l’incontro e il confronto di diverse culture, e di promozione e incentivazione della ricerca in tale direzione
• in organismi e istituzioni, fondazioni e NGO dedicate alla ricerca, alla valorizzazione del patrimonio culturale e allo sviluppo comunitario
• in strutture pubbliche e private, come manager della cultura e dei processi sociali, in grado di attrarre e gestire i finanziamenti disponibili su progetti regionali, nazionali e internazionali
• come organizzatori e curatori di eventi culturali (festival, mostre, convegni e rassegne)
• come operatori qualificati in musei e luoghi della cultura (sia in attività sia in fase progettuale per la definizione di contenuti e modalità operative)
• come professionisti della comunicazione in ambito editoriale, radiofonico e televisivo